TRANSLATE

31 gennaio 2017

TELEVISIONE E ROBOTICA "CAVALLI DI BATTAGLIA"






Che Gigi Proietti sia un successo assicurato è cosa nota, ma qui è lo straordinario supporto tecnologico alle scenografie che fa la differenza.
Sipario robotico, droni e steady cam hanno supportato con elegantissima innovazione un brillante Cavallo di battaglia della scena italiana, appunto lui, Gigi Proietti.
Se vi interessano maggiori dettagli tecnici e conoscere quali imprese lavorino per la tecnologia scenica di avanguardia, proseguite la lettura del post.

ROBOT E SCENOGRAFIE DI ULTIMA GENERAZIONE 

PROTAGONISTE DELL’INTRATTENIMENTO TELEVISIVO RAI



Le soluzioni sceniche e l’utilizzo di apparecchiature di ultima generazione sono tra le combinazioni del grande successo per la trasposizione televisiva di “Cavalli di Battaglia” - lo spettacolo teatrale di e con Gigi Proietti - in prima serata RAI proposte da AVS Group e sviluppate insieme a OSC Innovation, per la produzione Tre Tredici Trentatre s.r.l.
 
Una parete dinamica di 750 mq di ledwall fa da supporto alla successione d’immagini. Condotti dalle riprese aeree realizzate con un drone che atterra sul palcoscenico del Teatro Verdi di Montecatini Terme, e da una steady cam che attraversa il “sipario robotico”, lo show propone tecnologie interattive per la prima volta all’interno di un programma televisivo RAI.
Novità dell’impianto è la presenza di due robot di AVS Group che portano un nuovo uso della robotica all’interno di spettacoli ed eventi main stream. I bracci meccanici realizzano in sincrono il movimento di due schermi LED e si trasformano in un vero e proprio sipario accompagnando il Maestro - padrone di casa in alcuni momenti della serata.
I robot sono ormai da molti anni una suggestione futuristica che è entrata decisamente nella nostra vita - spiega Andrea Betti CEO di AVS Group, società che fornisce tecnologie video e luci per la realizzazione di grandi eventi e spettacoli, capofila dello show e co-founder di OSC Innovation, la realtà che si occupa dello sviluppo di tecnologie all’avanguardia - Il loro utilizzo nel campo dell’entertainment ne è una logica conseguenza e AVS Group, come altri in Italia e nel mondo, ne ha studiato la possibilità di utilizzo, problematica non banale in quanto i robot industriali nascono per fare altri compiti e come tali non dispongono di architetture e di software di base che consentano facilmente di programmarli per altri utilizzi. Ci siamo pertanto rivolti, dopo un attento studio, alla KUKA ROBOTER, realtà ai primi posti nel mondo della robotica industriale. In questo modo abbiamo creato le premesse per lo sviluppo di un mercato fatto finora di annunci, ma poco concreto dal punto di vista della realizzazione”.


#Cavallidibattaglia
#Rai

30 gennaio 2017

ARTE A ROMA "TRE CIVETTE SUL COMO. CIVETTARTE'"

TRE CIVETTE SUL COMÒ
CivettArte
Roma, Musei di Villa Torlonia
Casina delle Civette
Via Nomentana, 70

“Tre civette sul comò. CivettArte”: fino al 30 aprile 2017 la Casina delle Civette di Roma, splendido esempio di stile liberty, ospita per la prima volta una mostra dedicata al magico volatile notturno attraverso un percorso di 67 opere realizzate quasi tutte per l’occasione da artisti provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Iraq, Irlanda, Lussemburgo, Olanda e Spagna.
La mostra si avvale del Patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, dell’Ambasciata di Grecia a Roma, LIPU – Lega Italiana Protezione Uccelli -, FUIS - Federazione Unitaria italiana Scrittori -, Università di Trier (Germania), Unione nazionale Scrittori Greci, Ass. Convivium (Lussemburgo), Comunità Ellenica di Roma e del Lazio, Fondazione Giovanna Deiua, Ass. Culturale EPLE - Europa Patria dei Liberi Europei -, Ass. Culturale Ghibli, Accademia d’Alta Moda Koefia di Roma, Strassacker Kunstgiesserei (Germania), Azienda Agricola Casale del Giglio. Organizzazione: Cooperativa Sociale Apriti Sesamo di Roma.
L’esposizione è a cura di Stefania Severi e Maria Grazia Massafra.
Non solo dipinti e sculture, ma anche ventagli, aquiloni, gioielli, monopattini, ricami, libri d’artista, video, abiti, cappelli, burattini, dialogano con gli elementi decorativi dell’edificio che ospita il Museo della vetrata #Liberty e che deve il suo nome alle celebri vetrate di Duilio Cambellotti dedicate alle civette.
Gli artisti interpretano il tema della civetta .

#civettarte
#casinadellecivette
#villatorlonia
#arte

ARTE A PADOVA "LOVE AND VIOLENCE"



Amore e violenza che si intrecciano in un micidiale e oscuro legame sono temi di allarmante attualità che vengono approfonditi in questa esposizione che attraverso l'arte espone e denuncia la complessità di un fenomeno di distorisone psicologica dal fortissimo impatto sociale.

Piera De Nicolao , Condominium 1 (2013-2016, foto su pellicola, stampa analogica su carta baritata, cm 60x50)

LOVE andVIOLENCE
ESPOSIZIONE COLLETTIVA D’ARTE CONTEMPORANEA
Padova, Galleria Cavour | 10 febbraio - 2 aprile 2017

Il progetto “Love and Violence” organizzato dal Comune di Padova, Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche, patrocinato da la Nuova Provincia di Padova, sostenuto da Confartigianato Imprese Veneto e da Assosomm – Associazione Italiana delle Agenzie per il Lavoro è a cura di Barbara Codogno e Silvia Prelz.


Ventisette artisti espongono con installazioni, opere di fotografia, pittura, scultura e videoarte.
Sarà disponibile un foglio di sala elettronico con una postazione liberamente utilizzabile dove si potrà accedere ad informazioni e approfondimenti sulla mostra e sugli artisti presenti.
Catalogo Cleup Editore, testi critici di Francesca Bottacin e Alessia Castellani.
ARTISTI
Gesine ARPS / Nabil BOUTROS / Angelo BRUGNERA / Emanuela CALLEGARIN / Franz CHI / Francky CRIQUET / Marta CZOK / Piera DE NICOLAO / Adolfina DE STEFANI / Tetsuo HARADA / KETRA / Antonello MANTOVANI / Marisa MERLIN / Shozo MICHIKAWA / Maria MICOZZI / Luigi MILANI / Angelo MURIOTTO / Stefano REOLON / Carla RIGATO / Jacek Ludwig SCARSO / Bärbel SCHMIDTMANN / Ayumi SHIGEMATSU / Andrea TAGLIAPIETRA / Roberta UBALDI / Giovanni Oscar URSO / Shofu YOSHIMOTO / Grazia ZATTARIN.
INCONTRI
Per analizzare e approfondire le molte sfaccettature del binomio Amore e Violenza, il progetto “Love and Violence” presenta, oltre all’esposizione d'arte contemporanea, un’importante rassegna di eventi, conferenze ed incontri che si terranno in Galleria Cavour sempre ad ingresso gratuito.
Si comincia giovedì 23 febbraio alle ore 17.30 con una conferenza tenuta dalle filosofe dell’Università di Padova Emanuela Magno ARTE E TERRORE. Botero su Abu Ghraib” e Silvia Capodivacca “La violenza delle donne. Pratiche di emancipazione alternativa”. In particolare il ciclo dipinti su Abu Ghraib di Botero è una pagina poco conosciuta, lontana dalle immagini di donne abbondanti e festose che lo hanno reso famoso nel mondo. Ottanta opere con cui Botero ha deciso di comunicare al mondo tutto il suo disgusto e disprezzo alla vista delle immagini delle torture e dell’orrore nel carcere di Abu Ghraib, piccola cittadina a circa 30 km da Bagdad.
Da non perdere l’incontro di mercoledì 8 marzo alle ore 17.30 dedicato alla calligrafia e pittura giapponese con la performance dell'Artista Shofu Yoshimoto e il contributo del filosofo dell’Università di Padova Alberto Giacomelli. Shofu Yoshimoto, tra i quattro artisti giapponesi presenti in mostra, è un’esponente conosciuta internazionalmente per l'arte calligrafica. Nelle sue opere crea contrasti meravigliosi tra il nero dell'inchiostro giapponese e il bianco della carta vegetale in un mirabile equilibrio di fragilità e forza.
Mercoledì 15 marzo dalle ore 17.30 si terrà un approfondimento sul tema “L’emancipazione della donna contribuisce al superamento della violenza” con Confartigianato Donne Impresa, Assosomm Associazione Italiana delle Agenzie per il Lavoro e il Professor Gianpaolo Scarante dell’Università di #Padova, diplomatico e ambasciatore. All'interno di un percorso di riflessione sul superamento della violenza appare evidente quanto l'autonomia e l'emancipazione della donna dipenda dal suo inserimento, in qualità di soggetto attivo, nel tessuto sociale ed economico del territorio.
Nelle due intere giornate del 17 e 18 marzo si terrà il Convegno della Associazione di psicoanalisti Junghiani "VJA" (Viaggi Junghiani Analitici) dal titolo “Amore e Violenza: trauma, dissociazione e cura” in collaborazione con il Centro Junghiano Psicologia Analitica, il Centro Soranzo Mestre e la partecipazione di Paolo Santonastaso, Università di Padova e Umberto Galimberti, Università di Venezia.
Giovedì 23 marzo alle ore 17.30 spazio alla fotografia femminile con un focus tenuto dalle curatrici Barbara Codogno e Silvia Prelz. Si esploreranno i linguaggi della fotografia declinata al femminile passando da Francesca Woodman a Diane Arbus senza tralasciare artisti locali come la fotografa padovana Alessandra Toninello.
Chiude il ciclo di incontri la conferenza di giovedì 30 marzo ore 17.30 tenuta dai filosofi dell’Università di Padova Lorenza Bottacin Cantoni e Alberto Giacomelli che approfondiranno il tema della violenza dell’eros a partire da due romanzi in cui la letteratura si intreccia con la sessualità: La filosofia nel boudoir (1795) il manifesto più compiuto ed estremo del pensiero di Sade e Venere in pelliccia (1870) di von Sacher Masoch. Due autori che hanno esercitato una notevole influenza in ambito letterario e culturale tanto da dare origine ai termini “sadismo” e “masochismo”.

LOVE AND VIOLENCE
esposizione collettiva di arte contemporanea
a cura di Barbara Codogno e Silvia Prelz
Galleria Cavour - Padova
10 febbraio – 2 aprile 2017
ore 10.00-13.00 e 15.00-19.00, chiuso il lunedì
ingresso libero
 

29 gennaio 2017

ARTE A MILANO "KEITH HARING ABOUT ART"

KEITH HARING. ABOUT ART
DAL 21 FEBBRAIO AL 18 GIUGNO 2017
KEITH HARING A PALAZZO REALE DI MILANO

Keith Haring in un ritratto di Timothy Greenfield - Sanders, 1986, stampa a contatto 28x36 cm
A Palazzo Reale, un’importante mostra presenta 110 opere del geniale artista americano, alcune inedite o mai esposte in Italia, provenienti da collezioni pubbliche e private americane, europee, asiatiche.

AKeith haring Tree of Life, 1985 Acrilico su tela 152,5 x 152,5 cm Collezione privata © Keith Haring Foundation.
La rassegna ruota attorno a un nuovo assunto critico: la lettura retrospettiva dell’opera di #Haring non è corretta se non è vista anche alla luce della storia delle arti che egli ha compreso e collocato al centro del suo lavoro, assimilandola fino a integrarla esplicitamente nei suoi dipinti e costruendo in questo modo la parte più significativa della sua ricerca estetica.

Keith Haring Untitled, 1981 Inchiostro vinilico su telone di vinile 244 x 244 cm Salisburgo, Kunstmuseum, Collezione Neggy Diba © Keith Haring Foundation

KEITH HARING. ABOUT ART
Milano, Palazzo Reale
21 febbraio - 18 giugno 2017
Orari:
lunedì: 14.30-19.30
martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30-19.30
giovedì e sabato: 9.30-22.30
(ultimo ingresso un’ora prima della chiusura)
Ingresso:

Keith Haring Untitled, 1983 Inchiostro vinilico su telone di vinile 213,4 x 213,4 cm Courtesy Laurent Strouk © Keith Haring Foundation

Intero € 12 / Ridotto € 10 / Ridotto scuole € 6 /
Biglietto Famiglia: uno o due adulti € 10 a testa, bambini fino a 5 anni gratuito, da 6 a 14 anni € 6
Siti internet:
www.palazzorealemilano.it
www.mostraharing.it
Catalogo: GAmm Giunti/24 ORE Cultura

MUSICA VIDEO ED EVENTI " BASE MILANO"

 

CINEMA CLUB
A BASE MILANO UNA SERATA CON 
I MIGLIORI VIDEO MUSICALI DEL 2016 
A CURA DI AIR3
 



 


Buio in sala, volumi alti: BASE Milano si trasforma in una grande lounge per guardare insieme i migliori video musicali che la scena internazionale ha prodotto nel 2016 selezionati da AIR3, l’associazione dei registi italiani.



Giovedì 3 febbraio 2017 dalle 19.30 alle 21.30
Ingresso gratuito
Giovedì 3 febbraio a partire dalle ore 19.30 #BASE Milano dedica una serata ai migliori video musicali di artisti internazionali del 2016 selezionati da #AIR3, l’associazione dei registi italiani. 
Oggi il formato musicale prevalente è il video YouTube e VEVO.
AIR3 e BASE Milano propongono un viaggio attraverso i nuovi linguaggi e le sperimentazioni dell’audiovisivo negli storici spazi dell’ex Ansaldo.
Si parte da “Formation” di Beyoncé - la canzone più googlata di tutto il 2016 con un video diretto da Melina Matsoukas e nominato ai Grammy - per arrivare al chiacchieratissimo “Up&Up“ dei Coldplay, già vincitore degli MTV Video Music Award ai migliori effetti speciali. 
Si prosegue con l’incredibile “Gosh” di Jamie xx, realizzato invece senza alcun effetto speciale, da Romain Gavras che ha diretto 400 comparse sotto una Tour Eiffel cinese.
Continua l’efficace collaborazione tra The Chemical Brothers e i registi Dom & Nic con lo straordinario “Wide Open” in cui la ballerina protagonista subisce una metamorfosi completa resa possibile grazie alla grafica computerizzata in post produzione.
Non mancherà “The One Moment” degli OK Go, la band americana portata al successo proprio dai suoi video con soli 4,2 secondi di girato e tutto il resto in slow motion.
AIR3
AIR3 è l’associazione di registi italiani che lavorano nel cinema, nel documentario, in pubblicità, nel video musicale
e in generale attraversano tutti i nuovi linguaggi dell’industria dell’audiovisivo.
AIR3 nasce dalla volontà di creare occasioni di aggiornamento artistico, tecnico e di generare nuovi flussi di lavoro, con un occhio attento ai diritti della categoria. AIR3 promuove la professionalità degli associati, favorisce
la diffusione della regia italiana in ambito locale ed internazionale attraverso attività di network, istituzionale e promozionale.
AIR3 CINEMA CLUB
AIR3 Cinema Club promuove una serie di proiezioni di film, music video, documentari selezionati dai registi AIR3 e da una serie di ospiti (art director, direttori della fotografia, scenografi, sceneggiatori) per dar vita ad un dialogo e ad uno scambio di idee, suggestioni e nuovi modi di creare e collaborare.
BASE Milano
È il progetto per la cultura e la creatività che ha visto rinascere e restituire alla città gli storici spazi dell’ex Ansaldo come luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisone grazie ad Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube³ con il Comune di Milano e il sostegno di Fondazione Cariplo. BASE Milano è un esperimento d’innovazione e contaminazione culturale tra Arte, Creatività, Impresa, Tecnologia e Welfare, che si traduce oggi nel coworking burò, nella lounge e bar sempre aperti, casaBASE, la nuova foresteria-residenza, gli spazi per mostre ed eventi temporanei, un auditorium e una zona organizzata come una kunsthalle con laboratori, workshop, un’area falegnameria. Vero e proprio ecosistema creativo, con l’esplicita vocazione di innovare il rapporto fra cultura ed economia, BASE Milano prende vita negli storici spazi dell’ex Ansaldo, in una delle aree più vivaci e dinamiche della città nel cuore del distretto Tortona, oggi polo creativo di respiro internazionale dove design, moda, arte e cultura si incontrano tutto l’anno per aggregare il meglio dei talenti, delle imprese e delle realtà creative italiane e internazionali. Non a caso il progetto architettonico di BASE Milano realizzato da Onsitestudio è stato selezionato fra le best practice presenti al Padiglione Italia alla Biennale di Architettura 2016 a Venezia. 
BASE Milano
Via Bergognone 34

TEATRO E MUSICA "L'ALTRO - ACUSTIMANTICO LIVE"


 
TEATRO VASCELLO Vascello in musica - COSE9
30 gennaio h 21promozione@teatrovascello.it 065898031 - 065881021
L'ALTRO | ACUSTIMANTICO LIVE
con Raffaella Misiti voce, Marcello Duranti fiati, Stefano Scatozza chitarre e musiche
Stefano Napoli contrabbasso, Salvatore De Seta batteria, Danilo Selvaggi testi
in collaborazione con Ass. Cult. Controchiave e LSD


 
#Acustimantico torna al Vascello con un nuovo progetto ispirato al superamento della polverizzazione delle relazioni individuali. Un repertorio di canzoni nuove in cui sia la musica che i testi cercano di ricostruire una dimensione dell'umano che abbiamo dimenticato per attraversare e superare il tempo di passaggio.




#Prosa #Danza #Musica #SpettacoliperBambini #FestivaL #Eventi#Laboratori
Direzione Artistica Manuela Kustermann
promozione@teatrovascello.it 065898031 - 065881021
VASCELLO PROSA DANZA E MUSICA
Orari: tutti i giorni ore 21.00 domenica ore 18.00
Abbonamenti
3 spettacoli a scelta 30 euro su prosa, musica e danza10 spettacoli a scelta 100,00 € tra prosa, danza, musica
5 spettacoli a scelta 60,00 € tra prosa, danza, musica

Biglietteria:
Intero Prosa 20,00 €
Ridotto Prosa over 65 15,00 €
Ridotto Prosa studenti 12,00 €
Intero Danza e Musica € 15,00
Ridotto over 65 e studenti € 12,00
Servizio di prenotazione 1,00 € a biglietto
IL VASCELLO DEI PICCOLI
Biglietteria: Posto unico 10,00 €
Servizio di prenotazione 1,00 € a biglietto
Abbonamento 5 spettacoli a scelta 40,00 €
 Il Teatro Vascello si trova in Via Giacinto Carini 78

Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma tel 06 5815157

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

28 gennaio 2017

LIBRI JUNIOR "ANIMALI FANTASTICI"



Tra le novità più interessanti per i bambini tra i 9 e gli 11 anni segnaliamo

 
 
Un Magizoologo lotta per la protezione delle creature magiche del mondo a New York nell'anno 1926.
 
 
 #libri
#animalifantastici
#jkrowling

MUSICA GRANDE SUCCESSO PER CECILIA BARTOLI E ANTONIO PAPPANO


 

Stagione Sinfonica
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia


Cecilia Bartoli ha festeggiato Mozart
Per la prima volta insieme a ROMA CECILIA BARTOLI e ANTONIO PAPPANO per un concerto straordinario in occasione del 261° anniversario della nascita di Mozart


Grande successo per il concerto di Cecilia Bartoli




in occasione dei festeggiamenti per il  261° anniversario della nascita di Mozart con Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Antonio Pappano.




Il celebre mezzosoprano, accolto da applausi e standing ovation in una Sala Santa Cecilia particolarmente gremita, ha regalato al pubblico l’Alleluja dall’Exultate, jubilate K 165 (158a) come bis al termine del concerto.




#musica
#ceciliabartoli
#anotniopappano
#accademiasantacecilia
#mozart 

27 gennaio 2017

Eccezionale innovativo

https://youtu.be/HRUNNNhC6OQ

MUSICA "LEGGERA"


In uscita per la Warner Music Italy il 27 gennaio 2017
Petra Magoni e Ferruccio Spinetti
MUSICA NUDA
Il nuovo album “LEGGERA”

Si intitola “Leggera” il nuovo album di Musica Nuda, in uscita per la Warner il 27 gennaio. Dopo il successo di “Little Wonder”, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti tornano con un disco composto da brani inediti e cantato per la prima volta tutto in italiano. A marzo, partirà dall’Italia un tour internazionale che toccherà anche Francia e Stati Uniti.

Come diceva lo stesso Calvino, “Bisogna prendere la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.
E' un sentimento che si riverbera in tutti i brani dell’album, dotati come sono di una grazia lieve e di un’eleganza che ricordano la canzone italiana d’autore degli anni Sessanta. 
Nel nuovo tour che partirà a marzo e che è in continuo aggiornamento sulla fanpage di Facebook e sul loro sito, Petra e Ferruccio presenteranno i nuovi brani di “Leggera” e una selezione dei loro principali successi.
Prima data il 3 marzo al Teatro Centrolucia di Botticino (BS), poi il 4 al Teatro Villa dei Leoni di Mira (VE), il 5 al Cap10100 di Torino, il 10 al Teatro degli Atti di Rimini, l’11 al Blue Note di Milano, il 16 al Politeama di Napoli, il 21 al Theatre de Cusset a Cusset in Francia; ad aprile il 7 al Teatro Politeama di Poggibonsi (SI), l’8 al Teatro Vittoria Colonna di Vittoria (Rg), il 12 all’Auditorium Gervasio di Matera, il 18 all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 22 al Teatro della Fortuna di Fano (PU) il 27 al Newman Center For The Perfoming Arts di Denver in Colorado, il 28 al Detroit Institute Of Arts di Detroit nel Michigan e il 30 al Toledo Museum Of Art di Toledo in Ohio.
“Leggera” non è solo la celebrazione di un sodalizio artistico più che decennale, ma anche l’espressione più compiuta e matura di un duo di successo da sempre aperto alle collaborazioni. Come spesso è accaduto in passato, infatti, Magoni e Spinetti non sono gli unici autori dei brani, e numerosi sono i nomi che hanno collaborato alla scrittura dei pezzi.
Peppe Servillo firma il brano Come si canta una domanda, sulla musica composta da Ferruccio che qui suona la chitarra, mentre Fausto Mesolella scrive la musica di Tu sei tutto per me col testo di Alessio Bonomo, oltre che suonare in due brani.
All’album partecipa anche Frankie Hi-NRG Mc, che firma il testo Lunedì con la musica scritta da Ferruccio; poi Francesco Cusumano con Feltrinelli e l’inedito di Lelio Luttazzi e Zeppieri Canzone senza pretese (brano già uscito in una compilation per Musica Jazz ma in una versione leggermente diversa e senza la voce di Frida Bollani Magoni). Ti darò è un brano scritto a quattro mani da Petra Magoni e Luigi Salerno, cantautore di rara sensibilità, di cui nel brano è possibile ascoltare proprio il suo provino piano e voce; Kaballà e Susanna Parigi scrivono insieme Zitto zitto, brano pieno d’ironia sulla cui musica si staglia il cantato istrionico di Petra; In Luce la musica è di Ferruccio mentre il testo è ancora a firma di Luigi Salerno, in un brano ricco di rimandi alla musica brasiliana di cui Spinetti è un grande appassionato. Dimane è l’unico brano interamente composto da Ferruccio, nel quale non solo esce fuori tutta la sua attitudine alla melodia, ma lo ascoltiamo anche in veste di cantante. Infine, Kaballà e Tony Canto firmano, insieme, due brani: Leggera che dà il titolo al disco e ne restituisce tutta la freschezza e il tango irresistibile di Condizione imprescindibile, canzone che forse più di tutte riesce a rappresentare l’anima del duo Musica Nuda. A chiudere il disco è un omaggio alla canzone d’autore italiana con la cover di Ti Ruberò di Bruno Lauzi, brano registrato due anni fa per il precedente album e che qui trova la sua perfetta collocazione.
TRACKLIST
01 Come si canta una domanda (Servillo-Spinetti). Chitarra, F. Spinetti 
02 Condizione imprescindibile (Kaballa-Canto)
03 Dimane (Spinetti)
04 Leggera (Kaballa - Canto). Chitarra, Tony Canto
05 Lunedì (Spinetti - Di Gesu)
06 Feltrinelli (Cusumano). Ospite F. Mesolella al Dobro
07 Canzone senza pretese (Luttazzi-Zeppieri). Ospite Frida Bollani Magoni
08 Ti darò (Salerno). Ospite Luigi Salerno
09 Zitto zitto (Kaballa-Parigi)
10 Luce (Salerno-Spinetti). Chitarra F. Spinetti 
11 Tu sei tutto per me (Mesolella-Bonomo). Ospite F. Mesolella alla chitarra
12 Ti ruberò (Lauzi)
“LEGGERA” TOUR
03/03 Botticino (Bs) - Teatro Centrolucia
04/03 Mira (Ve) - Teatro Villa dei Leoni
05/03 Torino - Cap10100
10/03 Rimini - Teatro degli Atti
11/03 Milano - Blue Note (Doppio spettacolo ore 21,00 e 23,30)
16/03 Napoli - Teatro Politeama
21/03 Cusset (Francia) - Theatre de Cusset 
07/04 Poggibonsi (Si) - Teatro Politeama
08/04 Vittoria (Rg) - Teatro Vittoria Colonna
12/04 Matera - Auditorium Gervasio
18/04 Roma - Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
22/04 Fano (PU) – Teatro della Fortuna
27/04 Denver (Colorado, Usa) - Newman Center For The Perfoming Arts
28/04 Detroit (Michigan, Usa) - Detroit Institute Of Arts
30/04 Toledo (Ohio, Usa) - Toledo Museum Of Art


#MUSICA

CINEMA A ROMA "SUONA ANCORA"


 
Proiezione speciale del documentario 'Suona Ancora', di Israel Cesare Moscati per la Giornata della Memoria. 



Il documentario sarà proiettato presso il Cinema Barberini di Roma nei giorni del 26, 30 e 31 gennaio alle ore 10:00; il 14 e 23 febbraio, alle ore 9:30 presso il Teatro Vascello di Roma.
Prodotto da Global Vision Group con Rai Cinema, il documentario racconta storie drammatiche ed incancellabili raccontate dai discendenti di sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti. Da Roma a Tel Aviv passando per Berlino e Budapest, Moscati si fa maestro concertista di sofferenze condivise, di ferite profonde che si tramandano devastanti nelle vite di figli e nipoti delle vittime della Shoah. Tutti gli intervistati sono musicisti o appassionati di musica come lo erano i loro padri e i loro nonni.


25 gennaio 2017

MUSICA A ROMA "Lilya Zilberstein"

TEATRO COMUNALE DI MONFALCONE / STAGIONE 2016-2017
La grande pianista russa Lilya Zilberstein esegue pagine di Schubert, Schumann e Liszt (giovedì 26 gennaio)

La stagione musicale del Teatro Comunale di Monfalcone prosegue, giovedì 26 gennaio alle 20.45, con il concerto che vede protagonista la grande pianista russa Lilya Zilberstein.



Il rapporto con l’Italia ha avuto un posto speciale:  il Primo Premio al Concorso “Busoni” (e il Premio Speciale del Pubblico), quello dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena, la collaborazione con Claudio Abbado e l’attività discografica con lui realizzata per Deutsche Grammophon.
Nel programma del concerto, accanto a opere molto note come i 6 Momenti musicali op. 94 di Schubert e la Fantasia quasi sonata “Après une lecture de Dante” di Liszt, troviamo una scelta di quattro delle 8 Novellette op. 21 di Schumann e Quelques Dances op. 26 di Chausson, ciclo del 1896 dedicato ad alcune danze nobili.
Il concerto è dedicato alla memoria del Maestro Anton Nanut, scomparso il 13 gennaio. Protagonista al Comunale di molti memorabili concerti sinfonici, Nanut aveva un legame profondo con Monfalcone, sancito nel 2012 dal conferimento del Sigillo della Città.
Alle 20.00, al Bar del Teatro, nell'ambito di "Dietro le quinte", avrà luogo una breve presentazione del concerto a cura della critica musicale Katja Kralj.
Biglietti in vendita presso: Biglietteria del Teatro, Biblioteca Comunale di Monfalcone, ERT di Udine, prevendite Vivaticket e on line su www.vivaticket.it. La Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche (0481 494 664).

ARTE E BRESCIA "MARINA MARCOLIN ANIMA MUNDI"


My nature_Acquerello_50x70 cm_2014



Marina Marcolin
Anima Mundi
a cura di Mariella Segala
Spazio Arte Duina
Lonato del Garda (Brescia)
5 febbraio - 12 marzo 2017
inaugurazione domenica 5 febbraio, dalle ore 18.00

Marina Marcolin ha scelto lo Spazio Arte Duina per presentare un ciclo di lavori che restituiscono al pubblico il suo intero percorso artistico che toccherà non solo l’illustrazione. Verranno esposti una trentina di lavori tra acquarelli incisioni e tecniche miste,

The dress_Acquerello su carta velina_15x7 cm_ 2013

realizzati dall’artista, frutto di una ricerca personale, nati dalla contemplazione della natura e dei suoi mutamenti.
Anima Mundi è il titolo scelto per sostenere che l’anima è il centro più profondo dell’essere umano

Flora_Puntasecca acquarellata_ 12x 20 cm_2016

 

L’offerta dello Spazio Arte Duina si arricchisce inoltre di un workshop condotto da Marina Marcolin nelle date del 10 -11- 12 marzo. 

#MarinaMarcolin è nata a Vicenza nel 1975.  Pittrice e illustratrice, collabora con  case editrici e gallerie nazionali e internazionali. I suoi lavori sono stati pubblicati in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo, Olanda, Grecia, Taiwan, Corea, Irlanda, Inghilterra, Stati Uniti ed esposti al Museum of American Illustration di New York, alla Mostra Internazionale Bologna Children’s Book Fair, all’Itabashi Art Museum e all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, all’Auditorium della Musica di Atene, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Museo della Carta di Fabriano. Vive e lavora ad Arcugnano, tra un lago e il bosco.  
Cup of rain_ Vernice molle_20x30 cm _2015

Marina Marcolin
Anima mundi

a cura di Mariella Segala
Spazio #Arte Duina, Lonato del Garda (Brescia)
5 febbraio – 12 marzo 2017
Inaugurazione:
domenica 5 febbraio, dalle ore 18.00

Orari:
dal mercoledì alla domenica, dalle 19.00 alle 22.00

Spazio Arte Duina
"Cascina Balocchi"
via Campagna sotto, 4
25017 Lonato del Garda (Brescia)


 
 

TEATRO A ROMA "MOLTO RUMORE PER NULLA"







MOLTO RUMORE PER NULLA

di William Shakespeare

Teatro Le Sedie
dal 26 al 29 gennaio


Al Teatro Le Sedie, dal 26 al 29 gennaio, è in scena Molto rumore per nulla. Uno dei testi più famosi di William Shakespeare, adattato da Andrea Pergolari che ne cura anche le regia, vede in scena Edoardo Ciufoletti, Gioia Montanari, Mauro Serio, Angelica Pula, Simone Calcagno, Marilisa Protomastro, Alessio Pala, Valentina Pacchiele, Francesco De Laurenzi e con Giovanni Bocci, Luca Menicucci, Federico De Antoni, al pianoforte Sara Ferrandino.

Nella città di Messina, il ricco Leonato accoglie nella sua magione il principe d’Aragona don Pedro di ritorno dalla guerra insieme ai suoi più stretti compagni. L’atmosfera gaia e leggera dell’estate mediterranea fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i litigiosi Beatrice e Benedetto. Nell’imminenza delle nozze di Claudio ed Ero, don Juan, geloso del favore che Claudio gode presso don Pedro, fa di tutto per screditare Ero e impedirle così di sposare il suo amato. Nulla però potrà impedire all’amore di trionfare sui cattivi sentimenti che saranno giustamente puniti. Piena di riferimenti letterari, giochi di parole, equivoci, finte morti, tradimenti, Molto rumore per nulla è il non plus ultra delle commedie shakespeariane: in questa versione ne è sottolineata la carica farsesca e clownistica.
 





MOLTO RUMORE PER NULLA
di #WilliamShakespeare
con Edoardo Ciufoletti, Gioia Montanari, Mauro Serio, Angelica Pula, Simone Calcagno, Marilisa Protomastro, Alessio Pala, Valentina Pacchiele, Francesco De Laurenzi
e con Giovanni Bocci, Luca Menicucci, Federico De Antoni
adattamento e regia Andrea Pergolari
al pianoforte Sara Ferrandino
musiche Federico De Antoni
scene e costumi Erika Cellini
aiuto regia e coreografie Carlotta Guido
adattamento e regia Andrea Pergolari

#Teatro Le Sedie
vicolo del Labaro 7
dal 26 al 29 gennaio
ore 21.00
domenica ore 18.00
Ingresso: € 12 intero; € 10 ridotto
info e prenotazioni: info@teatrolesedie.it – 3201949821
 
william shakespeare
molto rumore per nulla