TRANSLATE

31 agosto 2017

TEATRO A ROMA . IL MERCANTE DI VENEZIA AL GLOBE THEATRE

Prosegue al Globe Theatre di Roma "IL MERCANTE DI VENEZIA", un teatro immerso nel Parco di Villa Borghese, elegante e suggestivo.


copyright Marco Borrelli


Silvano Toti Globe Theatre
Direzione artistica Gigi Proietti
Regia di Loredana Scaramella
Traduzione di Loredana Scaramella
fino al 10 settembre ore 21.00


copyright Marco Borrelli


Fino al 10 settembre, con l'eccezione del 4 settembre
 quando tornerà in scena  SONETTI D’AMORE, un viaggio tra i più bei versi di Shakespeare accompagnato dalle musicalità di: Marvin Gaye, Amy Winehouse, Leonard Cohen  e Alanis Morissette,




le mitiche figure di Shylock, del mercante Antonio, di Bassanio e delle sua amata Porzia animeranno Villa Borghese con le intricate vicende tra Venezia e Belmonte.



NOTE DI REGIA


Il mercante di Venezia_Shylock

Nelle molte versioni del Mercante di Venezia che ho visto, il personaggio di Shylock, grandissimo per concezione, scrittura e per il fascino creato attorno alla sua figura da straordinarie interpretazioni, ha avuto sempre una posizione centrale, tanto da creare spesso nel pubblico di oggi l'equivoco che sia lui il protagonista dell'opera. Antonio, il Mercante del titolo, si è trasformato in un ruolo subordinato e sbiadito. Ma l'indicazione di Shakespeare è diversa, ed è una strada che merita di essere esplorata. Inoltre la memoria dell'esperienza terribile dell'Olocausto porta istintivamente a considerare Il Mercante di Venezia lo spunto per una riflessione sulla discriminazione antisemita subita a più riprese dal popolo ebraico, di cui Shylock diventa l'incarnazione ideale. E' questo ad aver accentuato negli ultimi decenni il colore drammatico delle messe in scena di un testo che ha invece un carattere di commedia. La scommessa del nostro allestimento è quella di recuperare questo carattere, puntando sul racconto di una riflessione sulla giustizia, piena di affilata ironia sull'amore e sul denaro, spostando l'ambientazione negli anni a cavallo tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento, che furono come il periodo Elisabettiano anni euforici e contraddittori, pieni di cambiamenti di costume, di novità e luminosi progressi, mescolati

LIBRI. TRE LETTURE CONSIGLIATE PER IL RITORNO A SCUOLA ALLE SUPERIORI

Cari Lettori,
vi suggerisco tre letture adatte le scuole superiori.

Sono tre classici contemporanei:





e






e





#scuolasuperiore
#consigliletterari
#libri
#Mycultureinblog

28 agosto 2017

ARTE A MODENA.L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena



Dal 15 settembre 2017 il

Museo della Figurina di Modena 

espone i capolavori tascabili Art Déco: 

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940,




a cura di Giacomo Lanzilotta. Era questa dei calendarietti una forma d’arte molto diffusa tra la due guerre mondiali: i calendari da tasca, i cosiddetti ‘calendarietti del barbiere’ saranno insieme a prodotti simili – réclame, etichette, confezioni di profumi, cosmetici e oggetti rari come un curioso apparecchio spuzza-profumo a monete degli anni Trenta .


Nella prima metà del ‘900, i calendarietti con il piccolo formato, le tecniche di stampa, la serialità, la vocazione diventano oggetti da collezione e mezzi di comunicazione pubblicitaria; sono oggi documenti preziosi anche dal punto di vista della storia della grafica e  dell'arte,



poiché frequentemente disegnati e firmati da artisti famosi, diversi dalla figurine di autori quasi sempre ignoti.
Il catalogo è intitolato L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 (Franco Cosimo Panini). 



Sabato 16 e domenica 17 settembre dalle 16.00 alle 18.00 no stop,  Questione di naso. Indovina l'odore, percorso olfattivo a ingresso libero per testare le nostre capacità di riconoscere gli odori. Ai partecipanti un piccolo omaggio profumato.








#museodellafigurina
#Modena
@artdeco
#cosimopanini
@Mycultureinblog

27 agosto 2017

EVENTI AD ANGHIARI. FESTIVAL DELL'AUTOBIOGRAFIA

Festival dell’Autobiografia
7/ma edizione


“I dove della vita. Luoghi e non luoghi”


1 - 3 settembre 2017, Anghiari (AR)

Image

E' la più importante manifestazione italiana dedicata alla scrittura di sé, per il settimo anno consecutivo ad Anghiari, splendido borgo toscano incastonato nella Valle dell’Alto Tevere.
L’edizione di quest’anno è dedicata ai “dove” della vita, ai tanti luoghi e non luoghi che accompagnano il percorso di ognuno di noi. 
In questi meandri ci si addentra con Mauro Covacich e Alberto Rollo, autori di La città interiore (La Nave di Teseo, 2017) e Un’educazione milanese (Manni, 2016), con il giornalista e scrittore Alessandro Zaccuri nell’incontro “I dove dell’educazione”; con il celebre entomologo Gianumberto Accinelli, che si rivolge direttamente ai più piccoli. 

Il programma percorre anche i luoghi “altri” della migrazione, delle disabilità, della reclusione, dei confini. Nell’incontro “In cella” verrà raccontata l’esperienza di poeti e autobiografi dell’Istituto penitenziario di Milano Opera, e Angelo Ferrarini presenterà Per qualche metro e un po’ d’amore in più, progetto finanziato crowdfunding che raccoglie 207 testi provenienti da oltre 60 carceri italiane e una ventina di scuole superiori. 
Luoghi immaginari e reali, di ieri e di oggi, nella tavola rotonda “Lo spazio vissuto nel pensiero autobiografico” con Micaela Castiglioni, Stefano Ferrari, Fabrizio Scrivanoe in quella “Realtà e finzione in autobiografia” con Gian Luca Barbieri, Duccio Demetrio, Alessandro Zaccuri.
Un’ospite d’eccezione è Paola Gassman: l’attrice teatrale, figlia di Vittorio Gassman e Nora Ricci, domenica 3 settembre racconta la propria storia personale e presenta il libro autobiografico Una grande famiglia dietro le spalle (Marsilio, 2007), chiudendo così la settima edizione.
Il Festival dell’Autobiografia ha origine nel 1998, quando Duccio Demetrio e Saverio Tutino fecero di Anghiari la sede della Libera Università dell’Autobiografia.


#LIBRI
#FESTIVALAUTOBIOGRAFIA
#ANGHIARI

24 agosto 2017

PERIODO DI SCONTI



FASHION. CHE MERAVIGLIA DI OCCHIALI!

Ma che meraviglia! Questi occhiali già hanno un'aura di anticipo d'autunno superchic e il dettaglio delle stanghette con il sapore retrochic di Gucci? Bellissimi e basta.
Con l'estate in corso, di occhiali da sole ne avrete e forse più di un paio, ma se dovete prenderne di nuovi per ogni valida ragione , questi mi hanno davvero colpito e li metterò fin da ora.
 
 
 
Se vuoi vedere i dettagli tecnici o acquistarlo:   http://amzn.to/2xfjA17
 
 





 
  

 
 
#fashion
#gucci
#occhiali
#Mycultureinblog

23 agosto 2017

CINEMA : nuovi arrivi in dvd e blu ray per le produzioni Lucky Red

 
AMANTI DEL CINEMA E COLLEZIONISTI, PREPARATEVI A UN MESE DI NOVITA’ HOME VIDEO FIRMATE LUCKY RED
 
Stanno arrivando in DVD e alta definizione Blu Ray 4, nuovi titoli Lucky Red:
 
29 Agosto  per gli amanti del melò,
 
 
 
 
6 Settembre  della commedia italiana,
 
 
 
 
6 Settembre   del cinema family
 
 
 
27 Settembre   e del documentario musicale
 
 
 
 
 #cinema
#nuoviarrividvd

22 agosto 2017

ARTE A BRUFA: “SCULTORI A BRUFA. LA STRADA DEL VINO E DELL’ARTE”: è l'artista-architetto Gianni PETTENA a realizzare l'opera permanente per il paese

Gianni Pettena
inaugura la 31a edizione di
“SCULTORI A BRUFA, LA STRADA DEL VINO E DELL'ARTE”
inaugurazione dell’opera permanente: 25 Agosto 2017 – ore 18

Gianni Pettena

Nel borgo medievale e frazione del Comune di Torgiano (PG), si inaugurerà la 31a edizione di “SCULTORI A BRUFA. LA STRADA DEL VINO E DELL’ARTE” con l'artista Gianni Pettena, invitato dalla Pro Loco di Brufa a realizzare un’opera permanente per il paese.
"Architecture forgiven by nature" è il titolo  dato alla scultura ambientale sulla Collina delle Sculture, che utilizza la torre dell’acqua già esistente.

Bozzetto di 'Architecture forgiven by nature' di Gianni Pettena



L’opera misura 6mt x 6mt per una altezza di 8 mt.; è composta da tubi e giunti innocenti, rete metallica, pannelli calpestabili da impalcatura, essenze vegetali che si svilupperanno attorno ad essa come la vite americana, il gelsomino e le edere.


Bozzetto di 'Architecture forgiven by nature' di Gianni Pettena
NOTIZIE UTILI
Inaugurazione installazione  "Architecture forgiven by nature" di Gianni Pettena:
Brufa (PG) - 25 Agosto 2017
ore 18, Piazza Mancini, per la prima parte della cerimonia d’inaugurazione
a seguire, “taglio del nastro” davanti all'opera sulla Collina delle Sculture

sede dell’opera permanente:
Collina delle Sculture  

sede mostra personale di Pettena:
Sala polivalente comunale a Brufa (Via del Pozzetto, di fronte la sede della Pro Loco)

durata della mostra:
dal 25 Agosto al 3 Settembre 2017

orario della mostra:
tutti i giorni dalle 17 alle 24

ingresso:
gratuito

informazioni al pubblico:
Pro Loco di Brufa
tel. 338 1866505 -  info@scultoriabrufa.it

#arte
#scultoriabrufa
#giannipettena
#Mycultureinblog

VINO E CIBO A MONTEPULCIANO (Si): VOLTAIA VINCE LA SFIDA GASTRONOMICA TRA LE CONTRADE DEL BRAVIO



Domenica la premiazione del concorso enogastronomico promosso dal Consorzio A Tavola con il Nobile

Voltaia vince la quindicesima edizione

Il formaggio “Pecorino” è il tema di questa edizione.
La Contrada di Voltaia per la terza volta si aggiudica il premio enogastronomico A Tavola con il Nobile con il piatto "Cappello del Pastore".

Cappello del Pastore

L’abbinamento ideale del piatto e con il Vino Nobile Fanetti, Godiolo, Montemercurio e Redi. Il tema di questa edizione era stato il formaggio “Pecorino” declinato sui primi piatti di portata. 

#vino
#montepulciano
#italianwines
#pecorino
#vinoecibo
#Mycultureinblog

21 agosto 2017

ARTE A MODENA . ERON. Un wall painting per MUTINA 2017 | Palazzo Santa Chiara, Modena

Tre giorni per realizzare un'opera di arte urbana che riflette sul passato, da parte di Eron celebre artista e writer di fama internazionale.
 
 
Ad perpetuam rei memoriam
wall painting di ERON per MUTINA 2017
Palazzo Santa Chiara, Via degli Adelardi 4 - Modena
 



Ad perpetuam rei memoriam è il titolo dell’opera che l’artista Eron, pioniere dell'arte urbana e del writing in Italia, realizzerà durante i tre giorni del festivalfilosofia di Modena (15-17 settembre 2017) per una parete di Palazzo Santa Chiara in occasione dei 2200 anni dalla fondazione (183 a.C.) della città romana di Mutina.
 
Sabato 16 settembre alle ore 19, alla presentazione del lavoro dell'artista a cura di Pietro Rivasi seguirà DJ set di LAIKA MVMNT e aperitivo con menu filosofico Notturno Estense a cura di Caffetteria di Palazzo dei Musei (fino alle 22 senza prenotazione)
Alle ore 22.00 è in programma la proiezione presso la Sala Truffaut del documentario FAME di Giacomo Abbruzzese e Angelo Milano (Italia/Francia 2017, 57’). Nell'ambito della rassegna La fabbrica delle arti. Processi e prodotti creativi a cura di Associazione Circuito Cinema
L'inziativa è curata da Cristina Stefani e Cristiana Zanasi dei Musei Civici di Modena in collaborazione con Fondazione de Mitri e Associazione Circuito Cinema di Modena.
L'evento si avvale della sponsorizzazione tecnica di Manitou.
Orari in occasione del festivalfilosofia
Venerdì 15 settembre / 15.00 – 23.00
Sabato 16 settembre / 10.00 – 23.00
Domenica 17 settembre/ 10.00 – 23.00
L’opera, che sarà conclusa il 20 settembre, resterà visibile permanentemente
INFO
Musei Civici di Modena
Largo porta Sant’Agostino 337, tel. 059 2033122, fax 059
2033110
www.museicivicimodena.it, www.mutinasplendidissima.it,
musei.civici@comune.modena.it
facebook e instagram
#museicivicimodena

EVENTI A ROMA Festa alla Casa di Goethe 28 agosto & nuovo programma online

Dice Goethe a proposito del suo compleanno :
"Sono venuto al mondo a Francoforte sul Meno il 28 agosto 1749 al suono delle campane di mezzogiorno"
Am 28. August 1749, mittags mit dem Glockenschlage zwölf, kam ich in Frankfurt am Main auf die Welt




 
Museo | Biblioteca | Foyer italo-tedesco
Via del Corso 18 (Piazza del Popolo) | 00186 Roma | Tel. 0632650412
lo festeggia giorno e ora  
Lunedì | Montag 28.8.2017
12.00
Compleanno di Goethe | Goethes Geburtstag




ore 12.00
Brindisi
con specialità francofortese|
Toast zum Goethe-Geburtstag
Con | mit Dorothee Hock | Claudia Nordhoff
Special guest: Stefano Vigilante
Tutto il giorno 10.00-18.00 Ingresso libero | Freier Eintritt
Visite guidate| Führungen 11.00 | 14.00 | 16.00 | 17.00

#casagoethe
#Goethe
#Roma
#Mycultureinblog 

17 agosto 2017

ECCELLENZE e LIBRI: IL PROFESSOR EDOARDO LOMBARDI VALLAURI SUGGERISCE

Il linguista Prof. Edoardo Lombardi Vallauri ci suggerisce due letture, dal classico solenne della tragedia greca al contemporaneo eletto.

di Eschilo 

inserito nella trilogia dell'Orestea




http://amzn.to/2x6YZLI

E                                

Le particelle elementari 

di Michel Houellebecq

http://amzn.to/2fNwtLK


per affrontare inquietudini attuali.

#libri
#consiglidilettura
#cosaleggere
#17agosto

15 agosto 2017

ARTE A PIETRASANTA .MIMMO PALADINO. Opere scelte

E' ancora in corso l'esposizione Opere Scelte di Mimmo Paladino. La pittura su cartone echeggia il primitivo e l'arcano misto a classicità.

PIETRASANTA (LU)
MIMMO PALADINO
INAUGURA LA NUOVA SEDE DELLA GALLERIA GIOVANNI BONELLI

Mimmo Paladino, Circo povero, tecnica mista su carta, 2014, 72x103 cm.


Opere scelte è in programma fino al 10 settembre 2017 con 15 tecniche miste su cartone.



Mimmo Paladino, K488 Concerto, tecnica mista su carta, 2014, 72x103 cm.

Curata da Flavio Arensi, questa mostra propone una panoramica del lavoro di Paladino densa di simbolismo e mistero. I frammenti di figure geometriche, teste e mani, case, numeri, stelle, vasi parlano un linguaggio che rimanda a un universo primitivo e arcano.


Mimmo Paladino, L'oro, tecnica mista su carta, 2010, 72x103 cm incorniciati.

E' una cultura arcaica e mediterranea che fonda le proprie radici figurative nell’arte italiana del Quattro e del Cinquecento.

Mimmo Paladino, Tribale, tecnica mista su carta, 2009, 72x103 cm incorniciati




Catalogo in mostra.
Pietrasanta (LU), luglio 2017
MIMMO PALADINO. Opere scelte
Pietrasanta (LU), Galleria Giovanni Bonelli (via Nazario Sauro 56)
29 luglio - 10 settembre 2017
Orari: martedì-domenica: 18-24; chiuso lunedì.
Mattina su appuntamento
Ingresso libero

#Pietrasanta
#arte
#MimmoPaladino
#GallerieArte

12 agosto 2017

VINO E CIBO IN TOSCANA. CALICI DI STELLE tra le cantine toscane


Dal 10 al 15 agosto le stelle si guardano dalle cantine del Movimento Turismo del Vino
Calici di stelle: dal 10 al 15 agosto la costellazione toscana del vino



Dalla musica alle pizze gourmet, passando per i “picnic” al chiaro di luna.
“Goditi le stelle, al vino ci pensiamo noi”. MTV Toscana con le sue cantine lancia il messaggio per  le notti delle stelle d’estate con i grandi vini delle cantine associate.


Stellario, calice di vino e coperta; il Movimento Turismo del Vino Toscana dal 10 al 15 agosto offrirà a tutti gli enoturisti e gli appassionati la degustazione di prodotti della tradizione, accompagnati dai vini toscani e con musica o altre forme di intrattenimento, all’aperto sotto i cieli stellati di cantine e vigneti. Oltre venti cantine hanno aderitoal programma che prenderà il via dalla notte di San Lorenzo, il 10 agosto, fino al 15 agosto. 
Il nuovo portale del Movimento Turismo del Vino Toscana, www.mtvtoscana.com permetterà di scegliere la migliore serata grazie al sistema di georeferenziazione dell’enoturista.


Calici di Stelle è nato nel 1996 per promuovere il vino italiano durante il periodo estivo. 


Di seguito i programmi dettagliati provincia per provincia della Toscana.

EVENTI. FERRAGOSTO A ROMA

😊☀Ferragosto a Roma è ricco di eventi culturali e poi la temperatura si va un po' abbassando!


Aperti per ferie: Ferragosto a Roma


Tra musei, cinema, teatro e spettacoli ai Fori Imperiali

Martedì 15 agosto aperti i Musei in Comune e la sera gli appuntamenti ai Fori di Augusto e Cesare, del Silvano Toti Globe Theatre e della Casa del Cinema
Martedì 15 agosto i Musei in Comune di Roma osserveranno il consueto orario di apertura. Anche durante il giorno di ferragosto, quindi, sarà possibile visitare le collezioni permanenti e le mostre temporanee e, la sera, partecipare ai numerosi appuntamenti dell’estate romana tra cui il mix di spettacolo e archeologia nei Fori di Augusto e di Cesare, la magia del teatro shakespeariano al Silvano Toti Globe Theatre e le rassegne estive della Casa del Cinema, ambedue nel verde di Villa Borghese.
 

LE GRANDI MOSTRE
I Musei Capitolini ospitano per la prima volta la Madonna del Pintoricchio, ritenuta dal Vasari il ritratto di Giulia Farnese, amante di papa Alessandro VI Borgia, accanto al più noto Bambin Gesù delle mani nella mostra Pintoricchio pittore dei Borgia. Nelle Sale Terrene di Palazzo dei Conservatori, La bellezza ritrovata, una mostra che sancisce l’impegno da parte dello Stato,  rappresentato dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, per la costante attività di ricomposizione e ricostruzione del nostro patrimonio culturale.
Al Museo dell’Ara Pacis è in corso Spartaco. Schiavi e padroni a Roma, una mostra che indaga la realtà della schiavitù nella vita quotidiana e nell’economia della Roma imperiale.
All’interno dei Mercati di Traiano, la mostra I Fori dopo i Fori illustra le vicende dell’area archeologica dei Fori Imperiali attraverso i rinvenimenti degli scavi degli ultimi 25 anni.
Al Museo di Roma in Palazzo Braschi nelle Sale al pianoterra CONTATTO. Sentire la pittura con le mani. Caravaggio, Raffaello, Correggio in un’esperienza tattile. Quattro capolavori pittorici sono presentati in forma di rilievi, per consentire al pubblico di scoprire un’opera bidimensionale attraverso l’esperienza tattile e non visiva. Al primo piano Piranesi. La fabbrica dell'utopia, un’ampia selezione delle opere più significative del grande artista veneziano, straordinario incisore all’acquaforte e figura centrale per la cultura figurativa del Settecento europeo.
Alla Galleria d’Arte Moderna Stanze d’artista. Capolavori del ’900 italiano: non solo luoghi ideali bensì stanze reali in cui l’arte della prima metà del Novecento è raccontata da dodici dei suoi maggiori esponenti: Mario Sironi, Arturo Martini, Ferruccio Ferrazzi, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Ottone Rosai, Massimo Campigli, Marino Marini, Fausto Pirandello e Scipione.
Varie alternative, come sempre, al MACRO di via Nizza: ARAZZERIA PENNESE - La contemporaneità del basso liccio; Danilo Bucchi - Lunar black; GEHARD DEMETZ - Introjection; Giovanni De Angelis - ART REWIND #1; VISIONI GEOMETRICHE. Opere dalla collezione MACRO #5; Cross the Streets; Al MACRO Testaccio Giancarlo Limoni - Il giardino del tempo / Opere 1980-2017; Alfredo Pirri - i pesci non portano fucili.

PICCOLE MOSTRE DA NON PERDERE
Al Museo di Roma in Trastevere le foto dell’urbanista, storico, autore di “Roma moderna”, Italo Insolera: il bianco e nero delle città, Immagini 1951-84 e OSTKREUZ. La mostra dell’agenzia fotografica tedesca, la retrospettiva racconta la storia dell’agenzia OSTKREUZ, fondata nel 1990 da fotografi della Germania Est e oggi il collettivo fotografico più celebre in Germania. In mostra ci sono oltre 250 fotografie di 22 fotografi, dai lavori immediatamente successivi il crollo del Muro fino ai giorni nostri.
Al Museo Napoleonico Minute visioni. Micromosaici romani del XVIII e del XIX secolo dalla collezione Ars Antiqua Savelli, una delle più importanti in ambito internazionale dedicate a questo peculiare genere artistico, frutto di oltre quarant’anni di acquisizioni e ricerche.
Alla Centrale Montemartini da ammirare, oltre alla magnifica collezione permanente, il treno di Pio IX realizzato nel 1858 dalle società ferroviarie “Pio Centrale” e “Pio Latina”, che lo hanno commissionato ad aziende francesi per farne dono al pontefice.
Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer, il preziosissimo rilievo funerario del dignitario Nefer, databile al regno del faraone Cheope: una ricostruzione 1:1 della struttura della cappella funeraria e una ricchissima documentazione grafica, fotografica e multimediale per descriverne lo spazio interno.
Al Museo Carlo Bilotti Markku Piri. Vetro & Dipinti. Un finlandese all’Aranciera di Villa Borghese: in mostra oggetti di vetro realizzati in collaborazione con artigiani finlandesi e/o maestri vetrai di Murano, associati a dipinti e serigrafie di Piri, e da tessuti stampati aventi temi e motivi legati alla Finlandia. Silvia Codignola. Autobiografia della madre presenta invece quadri a tempera e olio, alcuni disegni e sculture in gesso tutti di piccole e medie dimensioni, realizzati nell’arco del decennio 2006/2016.
Al Museo Civico di Zoologia Superfici. Peregrinazioni entomologiche propone un viaggio visivo per approfondire, attraverso la fotografia, la superficie del corpo dei coleotteri, un gruppo di insetti la cui caratteristica principale è quella di avere il primo paio di ali rigido e spesso coloratissimo, ma soprattutto ricco di strutture e forme particolari che possono essere scoperte solo attraverso l’uso di un microscopio.
Al Casino dei Principi di Villa Torlonia Magia della luce. Specchio e simbolo nell’opera di Lorenzo Ostuni e nella vicina Casina delle Civette due mostre: Il meraviglioso mondo di Wal. Sculture fantastiche, animali magici e dove cercarli – mostra personale di Walter Guidobaldi in arte Wal, uno dei più originali esponenti della pattuglia dei Nuovi-nuovi organizzata nel 1980 da Renato Barilli – e Lo chat noir e i teatri d'ombre a Parigi. Influenza sull’arte illustrativa fra ’800 e ’900, una delle raccolte d’epoca del Museo Parigino a Roma che presenta una notevole collezione di immagini consacrate alle “silhouettes” che per anni hanno animato le scene prima dell’avvento del cinema.
EVENTI IN CORSO
E, per la sera di Ferragosto, la città offre tanti appuntamenti dedicati allo spettacolo teatrale, al cinema e all’intrattenimento, come quello del Silvano Toti Globe Theatre, il Sogno di una notte di mezza estate, a firma dell’indimenticabile Riccardo Cavallo (traduzione di Simonetta Traversetti) che quest’anno è in scena dal 9 al 20 agosto alle 21.15. Una storia che continua a far sognare grandi e piccoli raccontando il tempo breve della felicità con un sottile fondo di malinconia. 
Molto vicino, sempre nel parco di Villa Borghese, si possono vedere i film all’aperto della Casa del Cinema con le sue rassegne ad ingresso gratuito: martedì 15 agosto proiezione di Segreti e bugie di Mike Leight, un film del 1996 della durata di 137’, in versione originale con i sottotitoli in italiano.
Miscela di spettacolo e archeologia, infine, I viaggi nell'antica Roma a cura di Piero Angela e Paco Lanciano con due emozionanti tappe al Foro di Augusto e al Foro di Cesare: partendo da pietre, frammenti, colonne e con l’uso di tecnologie all’avanguardia, gli spettatori sono guidati dalla voce di Piero Angela e da filmati e ricostruzioni. Una rappresentazione emozionante e allo stesso tempo ricca di informazioni dal grande rigore storico e scientifico. 

#Ferragosto
#Roma
#eventi a roma
#Mycultureinblog 

LIBRI .VIOLA DI GRADO CON "BAMBINI DI FERRO"




Bambini di ferro
La Nave di Teseo, Collana Oceani, pag. 250, € 17,00
 



 


 

Viola Di Grado

 
 
Una mattina di fine estate, in un Giappone di un'era imprecisata, la direttrice dell'Istituto Gokuraku, Sada, e la sua assistente, Yuki, prelevano da una vecchia casa una bambina rimasta orfana: la piccola Sumiko...


Un romanzo potente sulla maternità, sui sentimenti più ancestrali, che oscilla tra la più antica tradizione buddista e il gelido hi-tech di un futuro  presente.


Viola Di Grado (classe 1987) è l'autrice di Settanta Acrilico Trenta Lana (2011) - vincitore del premio Campiello Opera Prima e del premio Rapallo Carige Opera Prima e finalista all'IMPAC Dublin Literary Award – e di Cuore Cavo (2013), finalista al PEN Literary Award. Ha vissuto a Kyoto, Leeds e Londra, dove si è laureata in filosofie dell'Asia orientale. I suoi libri sono tradotti in otto paesi.


 
#lanavediteseo
#violadigrado
#bambinidiferro
#libri
#mycultureinblog