TRANSLATE

30 novembre 2017

ARTE. MUCCIACCIA CONTEMPORARY | domani, venerdì 1°dicembre 2017 | inaugurazione mostra "ria lussi | FRAGILE"

MUCCIACCIA CONTEMPORARY

 inaugura venerdì 1°dicembre 2017 alle ore 18.30
fino all'11 dicembre

ria lussi | FRAGILE
 a cura di Gianluca Marziani


Ria Lussi


Ria Lussi in mostra con Fragile. 
Cosa è “fragile”? E l’artista utilizza materiali fragili, resistenti e luminosi come vetro, seta e neon, per rappresentare la fragilità umana.


Ria Lussi


Per le opere in neon e in vetro di Murano, Ria Lussi si è avvalsa del contributo dell’eccellenza delle maestranze italiane con cui vengono realizzati pezzi unici, di raro valore.
In occasione della mostra sarà stampato un catalogo (CAMBI editore).


INFORMAZIONI
ria lussi | FRAGILE
Mucciaccia Contemporary, piazza Borghese 1/A, 00186 Roma | T. +39 06 68309404
info@mucciacciacontemporary.com | www.mucciacciacontemporary.com
Apertura al pubblico 1°dicembre – 11 dicembre 2017 | Orari martedì – sabato, 10.30 – 19.00; domenica e lunedì chiusi

Ria Lussi
#arte #mucciaccia #rialussi #gianlucamarziani #mycultureinblog #roma

















EVENTI. WEEK-END AL MUSEO | Le opere di Verdi, la musica classica e l'incontro con Emanuele Trevi | 2-3 dicembre

NEL WEEK-END L’ARTE SI ANIMA
SABATO 2 DICEMBRE
Musei Capitolini | Biglietto del costo simbolico di 1 euro


In coda per i Musei Capitolini Roma

“Tutto Verdi” in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma


DOMENICA 3 DICEMBRE
Museo Napoleonico | ore 11.30  - Concerto gratuito
Quadri di un’esposizione” in collaborazione con Roma Tre Orchestra

MIX INCONTRIAMOCI AL MUSEO – Incontro con gli scrittori
DOMENICA 3 DICEMBRE
Museo di Roma – Palazzo Braschi | Ore 11.30 - Ingresso gratuito per i residenti
“Incontro con Emanuele Trevi- “La festa dei moccoletti a Via del Corso”



Le arie più celebri delle opere di Giuseppe Verdi e un gran finale in compagnia di Mozart saranno al centro dell’apertura straordinaria del primo fine settimana di dicembre dei Musei Capitolini. Prima del grande appuntamento con la notte dei Musei in Musica – in programma sabato 9 dicembre – il Teatro dell’Opera di Roma e i giovani del progetto “Fabbrica Young Artist Program animeranno l’apertura di sabato 2 dicembre (apertura dalle 20 alle 24 – ultimo ingresso ore 23, biglietto 1 euro) con l’evento Tutto Verdi, concerto omaggio dedicato alle composizioni del drammaturgo parmense.
Nell’Esedra del Marco Aurelio, all’interno del Salone di Palazzo Nuovo e nella Sala Pietro da Cortona prenderanno vita le esibizioni dei giovani talenti Valentina Varriale (soprano), Sara Rocchi(mezzosoprano), Murat Can Guvem (tenore) e Timofei Baranov (baritono). Spetterà a loro e all’accompagnamento musicale della pianista Edina Bak, il compito di restituire l’atmosfera di autentici capolavori quali La Traviata, Don Carlo, Il Corsaro, Un Giorno di Regno, Così fan tutte e Falstaff. Prima del gran finale con Wolfgang Amadeus Mozart e l’aria Soave sia il vento tratta da Così fan tutte.
Ma la grande musica non terminerà sabato sera. L’eco delle note dei Musei Capitolini arriverà fino al Museo Napoleonico e al concerto gratuito di domenica 3 dicembre alle ore 11.30. Sarà di scena la musica classica con i brani di Chopin e Mussorgsky eseguiti dal pianista Alberto Idà nel suo concerto Quadri di un’esposizione, a cura di Roma Tre Orchestra.
Domenica 3 dicembre sarà anche il giorno dell’ultimo Incontro con gli scrittori del progetto Mix – Incontriamoci al museo. Dopo Silvia Bencivelli, Dacia Maraini, Marco Lodoli, Valerio Magrelli e Edoardo Albinati toccherà a Emanuele Trevi chiudere il ciclo curato da Lorenzo Pavolini con l’appuntamento delle ore 11.30 al Museo di Roma a Palazzo Braschi. Nella tradizione del racconto dedicato a un’opera del museo, Trevi leggerà un testo inedito ispirato al quadro di Ippolito Caffi La festa dei Moccoletti a Via del Corso. Sarà l’occasione per riflettere sul valore simbolico di una raffigurazione che in passato ha ispirato poeti, artisti e letterati di tutta Europa.
Le due giornate rientrano nell’iniziativa “Nel week-end l’arte si anima” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali: Casa del Jazz, Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Fondazione Teatro dell’Opera, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con le Orchestre dell’Università Roma Tre e di Sapienza Università di Roma.
Il percorso tematico “Incontro con gli scrittori” rientra nel progetto “MIX – Incontriamoci al museo” (promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura, finanziato dalla Regione Lazio con la legge n. 26 del 23 ottobre 2009 - Avviso pubblico finalizzato allo sviluppo dei sistemi di servizi culturali) è nel programma di “Contemporaneamente Roma 2017” promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale.


NEL WEEK-END L’ARTE SI ANIMA

29 novembre 2017

ARTE. OMAR GALLIANI, Souls - Anime | 2 dicembre 2017 - 28 gennaio 2018

Se arte significa eccellere nel disegno Omar Galliani, è un artista sublime! Disegna evanescenze e chiaroscuri con una poeticità tutta sua, forse con un tratto noir, elegante e sensuale.




OMAR GALLIANI
Souls - Anime 
2 dicembre 2017 - 28 gennaio 2018

La seduzione del disegno italiano di Omar Galliani in mostra a Treviso nella rassegna “Artisti del XXI Secolo. Realtà del contemporaneo”.
Il Museo Civico Casa Robegan presenta un'idea progettata  e curata da Giorgio Russi il cui percorso espositivo comprende una ventina di opere, alcune  monumentali, dagli anni Novanta ad oggi.






#arte #omargallian #treviso #mycultureinblog #disegno

MUSICA. MAURIZIO POLLINI RITORNA A SANTA CECILIA CON UN'ANTOLOGIA DI CHOPIN

Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Stagione 2017-2018
Stagione da Camera
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Lunedì 4 dicembre ore 20.30  (Recital)
Martedì 5 dicembre ore 18 – Sala Petrassi (incontro con il pubblico)

MAURIZIO POLLINI 
RITORNO A SANTA CECILIA

Maurizio Pollini

UN RECITAL INTERAMENTE DEDICATO A CHOPIN E UN INCONTRO APERTO AL PUBBLICO IN CONVERSAZIONE CON MICHELE DALL’ONGARO 



Maurizio Pollini, un mito della tastiera e del pianismo internazionale, torna a suonare per il pubblico romano dopo tre anni di assenza. 
Pollini  da sempre ispirato in modo particolare da Chopin e approfondito in quasi sessanta anni di carriera, ripropone ora un programma interamente  a lui dedicato: un'antologia di brani sognanti e malinconici come i Notturni op. 27 e op. 55 e la Berceuse op. 57, o complessi come le Ballate op. 47 e op. 52, lo Scherzo op. 20 e la maestosa Sonata op. 58.

Maurizio Pollini

Il Maestro Pollini incontrerà  anche il pubblico il 5 dicembre (Auditorium Parco della Musica, Sala Petrassi ore 18 – ingresso libero fino a esaurimento posti) in conversazione con il Presidente – Sovrintendente dell’Accademia di Santa Cecilia, Michele dall’Ongaro. Sarà possibile ritirare al massimo 4 biglietti a persona presso l’Infopoint dell’Auditorium a partire dalle ore 11 del 5 dicembre.


Stagione da Camera
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Lunedì 4 dicembre ore 20.30
Maurizio Pollini  pianoforte

Chopin 2 Notturni op. 27
Chopin Ballata op. 47
Chopin Ballata op. 52
Chopin Berceuse op. 57
Chopin Scherzo op. 20
Chopin 2 Notturni op. 55
Chopin Sonata op. 58




biglietti da 30 a 80 euro
I biglietti possono essere acquistati anche presso:
Botteghino Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058
Prevendita telefonica con carta di credito:
Call Center TicketOne Tel. 892.101

Maurizio Pollini 

#musica #Roma #Italy #mauriziopollini #pianoforte #chiopin #mycultureinblog

ARTE. LA GAM RIALLESTISCE Scegliete la vostra opera preferita


Giovedì 30 novembre alle 18
Sala Conferenze GAM - Corso Galileo Ferraris, 30 Torino
Ingresso libero


Image


Il 19 dicembre 2017 inaugurerà alla GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino il nuovo allestimento delle collezioni permanenti.

Per il riallestimento delle collezioni, la GAM con una proposta straordinaria e innovativa,  ha deciso di far scegliere al pubblico un’opera delle collezioni che sarà esposta in museo.
Durante la serata del 30 novembre  proietterà una selezione di circa 800 opere appartenenti alle sue collezioni, dalla fine del ‘700 al 1966 e il pubblico con una scheda di valutazione, individuerà le opere preferite, che saranno esposte a rotazione e valorizzate nelle sale del Museo.
Il riallestimento è previsto per  il 2018, dal periodo dell’arte contemporanea dal 1966 ad oggi a cura di Elena Volpato.







ECCELLENZE IN BLOG. IL PROF. LUIGI DEI MAGNIFICO RETTORE PRESENTA "DIARIO SOCIAL DI UN RETTORE. APPUNTI DI VIAGGIO PER UN'IDEA DI UNIVERSITA''

Tra le eccellenze nel nostro blog, c'è il Professore (Magnifico, che è Rettore) Luigi Dei, titolare di Chimica all'Università di Firenze. 
Una mente brillante, così eclettica e contemporanea da convertire il social Facebook in strumento formidabile di comunicazione culturale e umana. Spesso i suoi post si declinano nella musica, esperto anche per essere il figlio di un violinista, e nella poesia, segni di una straordinaria sensibilità umana e gentilezza d'animo veramente rara nei cattedratici e negli scienziati.
La sua stessa immagine visibile dal profilo Facebook, seguito da più di mille persone,  delinea una serenità umana e una trasparenza di intenti pressoché unica.


Oggi 29 novembre 2017, alla Red Feltrinelli di Firenze 
 il secondo volume del  




Aspettiamo il Prof. Luigi Dei anche a Roma.


Se non hai letto il primo volume "Diario social di un Rettore. La chimica nel paese di Facebook", puoi vedere qui di seguito:




#feltinellifirenze #luigidei #diariosocialdiunrettore #universitàfirenze #libri

28 novembre 2017

LIBRI.Presentazione libro "Il demone di Picasso. Creatività generica e assoluto della creazione" | Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini

Per la rassegna
LIBRI BARBERINI / CORSINI 
a cura di Silvia Pedone
giovedì 30 novembre 2017, ore 17.00
Creatività generica e assoluto della creazione 
di Gabriele Guercio
(Quodlibet, Roma 2017)



Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini
via della Quattro Fontane 13, Roma
Presentano: Stefano Chiodi, Guido Mazzoni


Prosegue la rassegna LIBRI BARBERINI / CORSINI con la presentazione del volume Il demone di Picasso. Creatività generica e assoluto della creazione, di Gabriele Guercio.

È giusto ribellarsi alla creatività generica, totalmente e caoticamente fungibile dal mercato e dal marketing
Risponde in modo affermativo, Gabriele Guercio facendosi guidare nientemeno che da Picasso, il pioniere della sregolata disseminazione del fare creativo, posseduto da un demone bifronte che da un lato alimentava il relativismo creativo e dall’altro lo spingeva a riscattare e il lavoro e l’arte.

Gabriele Guercio è uno storico e critico d’arte. Autore di Art as Existence. The Artist’s Monograph and Its Project (2006), The Great Subtraction (2012), e L’arte non evolve. L’universo immobile di Gino De Dominicis (2015), ha pubblicato numerosi saggi sull’arte contemporanea, la storiografia e la storia delle idee dell’arte.

#libri #picasso #galleriecorsini #roma

LIFE.NYX MILAN: UN HOTEL, INFINITE ESPERIENZE | UN’OASI DA 15 MILA METRI QUADRI, NEL CUORE DEL CAPOLUOGO MENEGHINO, PER VIVERE UNA NUOVA IDEA DI OSPITALITA’

A Milano un' idea contemporanea di ospitalità,cioè vivere nell'arte contemporanea con una miriade di servizi per un lifestyle assolutamente giovane.

NYX MILANUN’OASI DA 15 MILA METRI QUADRI, NEL CUORE di Milano
Piazza Quattro Novembre 3 - 20124 Milano (MI)

02 31817433



Foto di Serena Eller

Barber, tattoo service, make up e hair styling on demand.
E, ancora, guide per visitare “l’alternative art” di Milano, 500 d’epoca con cui esplorare la città e un ristorante dal richiamo street

Foto di Luca Rotondo

Soggiornare a Milano in una collezione diffusa di street art, degustare alta cucina riletta in chiave urban, avere a disposizione una serie di offerte per ritrovare il benessere: è il nuovo concetto di hotellerie nel NYX Milan.


A meno di un anno dalla sua apertura, i 12 piani di street art e design dell’edificio razionalista di Piazza IV Novembre, noto come "ex Palazzo Philips",


Foto di Serena Eller

diventano esperienze capaci di abbracciare la quotidianità per semplificare la vita dell’ospite che desidera, per esempio, usufruire di un servizio di hairstylist o dell’abilità di un contemporary barber senza varcare la soglia della propria camera d’albergo. E ancora il tattoo artist pronto a raggiungere l’ospite in hotel per un decoro sulla pelle... dell’ultimo minuto, o la guida turistica pronta ad accompagnare in un tour alternativo di Milano,


Foto di Serena Eller

passando da una chiesa di periferia per scoprire le installazioni di uno dei più quotati artisti contemporanei o dal centro sociale per ammirare le più belle opere d’arte “muraria” della città.

Foto di Luca Rotondo



Proposte originali anche per chi è interessato alla scoperta di un percorso più “tradizionale e turistico”: a bordo di una Fiat 500 vintage. Per finire – e cominciare anche – con l’eclettica proposta gastronomica del ristorante Clash


Foto di serena Eller

ispirata allo street food, sì, ma con molta attenzione a materie, originalità della proposta, appagamento della vista... oltre che al sempre più urban veg style: tutto confezionabile, su richiesta, in cestini da pic-nic con cui andare alla scoperta della città nella bella stagione.


In programma per i mesi : cinema, yoga in terrazzo,  corsi di cake design, oltre a un fitto calendario di esposizioni ed eventi sul filo della contemporaneità e dal legame con la città d’arte dei più giovani.

#milano #nyxmilano #alberghiamilano #lifestyle #mycultureinblog 


TEATRO. "SAVED" PRIMA ASSOLUTA AL TEATRO VASCELLO

Mercoledì 29 novembre h 21 debutta in prima assoluta Saved di Edward Bond, uno spettacolo che è consigliato ad un pubblico adulto per alcune scene particolarmente crude. Bond nel 1965 ritrae la vita nella periferia londinese,  fatta di crudeltà fuori e all'interno della famiglia, dopo aver smarrito l'innocenza.












dal 29 novembre al 10 dicembre 2017 | PROSA
dal martedì al sabato h 21 domenica h 18

La Fabbrica dell'Attore - Teatro Vascello

traduzione di Tommaso Spinelli
con Francesco Biscione,  Manuela Kustermann,  Lucia Lavia, Gianluca Merolli, Marco Rossetti
e con Antonio Bandiera,  Carolina Cametti, Michele Costabile, Marco Rizzo e Giovanni Serratore
Movimenti Marco Angelilli
scene Paola Castrignanò
costumi Domitilla Giordano
luci Valerio Geroldi
consulenza musicale Fabio Antonelli
scenografo collaboratore Paolo Ferrari
aiuto regia Maddalena Serratore e Antonio Bandiera
foto  Pino Le Pera
regia di Gianluca Merolli
progetto sostenuto e finanziato da 




Biglietteria: Intero € 20,00 - Ridotto over 65 e studenti € 12,00
Servizio di prenotazione € 1,00 a biglietto
Abbonamenti
FREE CLASSIC € 90,00
10 spettacoli a scelta programmazione prosa, musica e danza
LOVE € 80,00
4 spettacoli in coppia, a scelta programmazione prosa, musica e danza
FAMILY € 40,00 programmazione Vascello dei Piccoli
5 ingressi cumulabili
Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78
Cap 00152 Monteverde Roma
Il Teatro Vascello si trova nel quartiere di Monteverde vicino al Gianicolo sopra a Trastevere a Roma, con i suoi 350 posti, la platea a gradinata e il palcoscenico alla greca permette un'ottima visibilità da ogni postazione.
Il Teatro Vascello propone spettacoli di Prosa, Spettacoli per Bambini, Danza, Drammaturgia Contemporanea, Eventi, FestivaL, Rassegne, Concerti, Laboratori
Come raggiungerci con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma
Con mezzi pubblici : autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano : da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello
#Prosa #Danza #Musica #TeatroDanza #Performance #Readingletterari #Circo #Concerti #TeatroRagazzi #FestivaL #Eventi#Laboratori


27 novembre 2017

FASHION .CON IL CAPPOTTINO ARANCIONE

Care Lettrici,
sapete, credo, della mia fissa per i colori e per gli abbinamenti inusuali. Trovo ispirazione ovunque, dalla natura e dagli oggetti o magari dalla copertina di un libro. Gli outfit in questo modo si moltiplicano e nell'armadio si trovano soluzioni impensabili, magari basta solo aggiungere un capo.
Ecco un suggerimento dove campeggia un bel cappotto arancione, che starà benissimo con il nero e il viola.


http://amzn.to/2ibeHDC



http://amzn.to/2ibiOzx



http://amzn.to/2k5w60Y




http://amzn.to/2k6CgOh

http://amzn.to/2ibVFgf




#FASHION #MODA #CAPPOTTOARANCIONE


MUSICA.Kochanovsky dirige Čajkovskij e Rachmaninoff

Stagione Sinfonica
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
giovedì 30 novembre ore 19.30 – venerdì 1 dicembre ore 20.30 – sabato 2 dicembre ore 18

STANISLAV KOCHANOVSKY 
DIRIGE ČAJKOVSKIJ E 
RACHMANINOFF

Resia Kochanovsky

SEMYON BYCHKOV AMMALATO È COSTRETTO A CANCELLARE I CONCERTI 



A causa di un importante infiammazione alla spalla, il M° Bychkov è costretto a cancellare tutti i concerti dei prossimi 30 giorni, compresi quelli che lo vedevano impegnato con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (giovedì 30 novembre ore 19.30, repliche venerdì 1 dicembre ore 20.30 e sabato 2 dicembre ore 18, Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia. 
Al suo posto dirigerà il Maestro Stanislav Kochanovsky

Ci sarà una piccola variazione di programma anche se il concerto resterà permeato di un’atmosfera tutta russa.
Cuore del programma sarà infatti la Sinfonia n. 1 di Čajkovskij elaborata nel 1866 e più volte rimaneggiata dall’autore. La Sinfonia è nota come “Sogni d’inverno” per un collegamento che lo stesso Čajkovskij fece circa un decennio dopo, vedendo in casa della sua mecenate e amica Nadezda von Meck, un quadro che rappresentava una strada innevata in cui egli riconobbe l’atmosfera della sua Prima Sinfonia. Ancora la Russia, ma quella contadina della tenuta di Ivanovka in cui trascorse l’infanzia, accompagnato dal suono delle campane, l’orizzonte in cui Rachmaninoff  sognò fin da bambino la sua musica futura. Le campane, Sinfonia per soli Coro e orchestra, conclusa nel 1913 è basata sul poema di Edgar Allan Poe The Bells che Rachmaninoff ricevette in dono nel corso di una vacanza romana nel 1907 e che sembrò un invito del destino. 
Sul podio Stanislav Kochanovsky già noto al pubblico ceciliano per aver diretto con successo un programma dedicato ad autori russi nella sagione 2014. Fino al 2015 Kochanovsky è stato Direttore Principale della State Safonov Philharmonic Orchestra di Kislovodsk con cui ha diretto oltre 50 programmi sinfonici, 5 festival e 7 produzioni liriche. Tra i più recenti debutti ricordiamo quello con la Rotterdam Philharmonic, la Netherlands Radio Philharmonic, l’Orchestre National de Lyon, l’Orchestra Sinfonica di Milano La Verdi, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.




Stagione Sinfonica
Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
giovedì 30 novembre ore 19.30 – venerdì 1 dicembre ore 20.30 – sabato 2 dicembre ore 18

Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
 direttore 
Evelina Dobračeva soprano
Sergey Radchenko tenore
Dimitry Ivashchenko basso

Čajkovskij Sinfonia n. 1 “Sogni d’inverno” 
Rachmaninoff Le Campane 

Biglietti da 19 a 52 Euro
I biglietti possono essere acquistati anche presso:
Botteghino Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058
Prevendita telefonica con carta di credito:
Call Center TicketOne Tel. 892.101

#santacecilia #musica 

EVENTI. Incontro_Spazioarte al Museo di Roma in Trastevere_ 29 nov

Documentare il contemporaneo.
La rivista «Spazioarte» a Roma, 1974-1977


Al Museo di Roma in Trastevere un appuntamento
nel programma didattico “Educare alle mostre, educare alla città”
mercoledì 29 novembre, ore 16


L’incontro “Documentare il contemporaneo” parlerà di Spazioarte, galleria sperimentale prima, e poi rivista trimestrale, attiva a Roma tra il 1974 e il 1977.
Nata dalla curiosità e dall’entusiasmo di tre giovani cultori dell’arte contemporanea, Spazioarte coinvolse critici e politici, istituzioni e antagonisti, artisti e architetti, nelle sue attività espositive, nelle discussioni, negli interventi videoregistrati, nelle azioni politiche e culturali sul territorio, nell’esplorazione interdisciplinare delle comunicazioni visive. Intervennero nelle sue sale e sulle sue pagine centinaia di personalità di primo piano, da Fuksas a La Pietra, da Baruchello a Boatto, da Bonito Oliva a Calvesi, da Crispolti a Dorazio, da Maltese a Mendini, Menna, Volpi, Portoghesi.
L’incontro è inserito nel programma di EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ.

Paolo Boccacci
Storico dell’arte, giornalista, è stato inviato e vice caporedattore della Cronaca di Roma de «la Repubblica».
Nicoletta Cardano
Curatore storico dell’arte presso la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è responsabile del coordinamento scientifico del Catalogo Unico e delle attività didattiche. I suoi studi riguardano principalmente aspetti dell’arte italiana fra la fine dell’800 e gli anni ’60 del ’900. Si è interessata in particolare di scultura, anche contemporanea, e di temi legati alle arti decorative e industriali e al design.
Valerio Eletti
È stato uno dei fondatori (e poi il direttore responsabile) di Spazioarte insieme con Luigi Belli e Mauro Marafante, con il supporto di Guido Montana, Fabrizio Caleffi e Luciano Marziano.
Al momento della messa a punto del progetto Spazioarte, a ventisette anni, aveva alle sue spalle già alcuni anni di ricerca tecnico-scientifica (era laureato in fisica e lavorava in un centro di ricerca romano), studi di storia dell’arte (seguiva con Paolo Boccacci e Nicoletta Cardano i corsi di storia dell’arte contemporanea all’Università “La Sapienza”) e una discreta esperienza di critica (scriveva su riviste di fotografia come «Popular Photography» e «Zoom» e teneva una rubrica di arte su una delle prime radio “libere” dell’epoca, RR96).
Dopo l’esperienza di Spazioarte Valerio Eletti si dedicherà al giornalismo culturale, prima a Radio Tre Rai e a «la Repubblica», quindi a «L’Espresso», per passare poi alla direzione editoriale di «Art e Dossier» e di «Giunti Multimedia», con la produzione di collane cartacee e di cd rom dedicati alla storia dell’arte. Attualmente si occupa di reti e sistemi complessi.

Museo di Roma in Trastevere
Piazza Sant’Egidio 1/b
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
INFO
Prenotazione obbligatoria
Tel. 060608 (dalle 9.00 alle 19.00)
Il calendario delle attività ed eventuali aggiornamenti sono consultabili
scuole.museiincomuneroma.it